novità

novità (369)

Alle scuole facenti parte della Mediateca 

si comunica che l'incontro conclusivo per i Dirigenti e i referenti é fissato per Giovedì 4 giugno alle ore 9.30 presso la scuola secondaria di primo grado di Banchette

Giovedì, 14 Maggio 2015 12:29

La scatola del cibo condiviso. Il dono

Pubblicato da

    Si è svolta lunedì 11 e martedì 12 maggio 2015 la festa di consegna dei pacchi alimentari raccolti presso le quattro scuole dell'infanzia di    Pavone, SamoneBanchette e Fiorano.

Al nostro territorio tanta solidarietà grazie all’aiuto congiunto delle famiglie dei bambini che hanno partecipato con generosità all’iniziativa Donacibo. Erano presenti la Vicepreside Maria Paola Borriello, i sindaci,  per Banchette Franca Sapone e il vicesindaco Lina Pasca,  per Fiorano Laura Fogliato, per Pavone Alessandro Perenchio e la responsabile ufficio scuole Patrizia Rizzi, per Samone l’assessore lavori pubblici Giglio Tos, il rappresentante della Caritas di Ivrea Ugo Berti e le insegnanti della scuola dell'infanzia. La consegna si è svolta in due tempi, lunedì mattina presso le scuole di Pavone e Samone, martedì mattina presso la scuole di Banchette e Fiorano
In tutte le quattro scuole l’incontro si è aperto con il caloroso benvenuto esteso a ogni rappresentanza dal cuore tricolore, realizzato da ogni bambino e impreziosito da simboli, quello del nostro Istituto Comprensivo, quello del comune di ogni scuola e quello della Caritas. 
Poi è stata presentata l’iniziativa trasversale al piano di lavoro annuale svolto nei singoli plessi, sono state cantate canzoni e filastrocche sui diritti e sui doveri del buon cittadino, sulle regole di buona convivenza e sul cibo. Ha seguito una bella intervista dei bambini alla Vicepreside, ai sindaci e al rappresentante della Caritas.
Con spontaneità i piccoli hanno chiesto a cosa serva la fascia, quando venga indossata, quali siano gli impegni di un sindaco, che cosa gli piaccia fare, dove abiti e quale sia il significato di ogni simbolo del comune. Ha seguito una serie di domande alla vice preside, su dove lavori, sui suoi compiti e impegni. Al volontario Caritas invece sono stati chiesti il significato della parola Caritas e del suo simbolo e come il cibo venga distribuito alle famiglie in difficoltà. 
Quindi sono state consegnate complessivamente quattro grandi scatole impreziosite dalla catena della solidarietà colme di prodotti alimentari (pasta, pomodoro, piselli, ...) al rappresentante della Caritas, affinché vengano distribuite alle famiglie meno fortunate del nostro territorio.
Un grazie a tutti per questa gioiosa solidarietà condivisa da più soggetti,dalla comunità scolastica alle famiglie, al locale e territoriale, in un piacevole clima di cittadinanza sensibile.
la referente Enrica Defilippi
 
                    
 
Anche quest'anno l'iniziativa ha avuto grande successo.
un successo raddoppiato perché ha coinvolto non solo due ma tutte e quattro le nostre scuole dell'infanzia.
I bambini hanno potuto sperimentare la solidarietà in una forma vicina alla loro età e per questo molto concreta e sentita.
Sono stati infatti portati alla gioia del dare attraverso la musica, il disegno, la creazione della scatola e la sua decorazione, la conoscenza del degli alimenti portati da casa e che via via hanno riempito la scatola.
fino al momento del dono alla Caritas fatto in un contesto di festa e di gioia.
Un traguardo di competenze raggiunto attraverso un percorwso didattico multidisciplinare ma soprattutto una crescita concreta e reale perche fatta "sul campo".
Un valore aggiunto per i bambini e per le nostre scuole.
Un ringraziamento alle famiglie, a tutte le insegnanti che si sono adoperate per l'ottima riuscita dell'iniziativa e soprattutto alla maestra Enrica Defilippi che ha curato con passione speciale tutto il percorso.
Qui il link del percorso didattico dell'iniziativa
A breve altre fotografie e articoli nelle pagine delle sedi
                                        
                                     
la vicepreside
Maria Paola Borriello
Domenica, 26 Aprile 2015 08:39

La Festa della Liberazione nelle scuole di Banchette

Pubblicato da

25 Aprile 2015 
Alle scuole, dell'infanzia, primaria e secondaria di primo grado di Banchette, la ricorrenza della Liberazione organizzata congiuntamente all'amministrazione Comunale nella giornata di venerdì 24 aprile.

Toccante e commovente nella forza della semplicità della ricorrenza.

I ragazzi della Scuola media hanno potuto partecipare ad uno spettacolo di video, canti, rappresentazioni teatrali ed ascoltare la testimonianza di un ex internato in Germania presso il Salone Comunale Pinchia.

I piccoli dell'infanzia hanno avuto un'esperienza concreta e creativa dei valori della Pace, della Libertà e dell'accettazione dell'altro sotto le forme del gioco e le sembianze degli animali del bosco con lo spettacolo interattivo dei burattini Riccio e gli amici del bosco.
I bambini della primaria, intitolata al partigiano Walter Fillak hanno potuto approfondire le radici della nostra Storia, basata sui valori della Democrazia, attraverso la testimonianza concreta e così discreta da essere purezza d'animo, delle figlie, Enrica e Loretta, entrambe insegnanti dell'ICPavone, del Partigiano valoroso al quale rendo onore, Davide Defilippi, nome di battaglia "Fucile" in memoria del quale è stato anche offerto lo spettacolo dei burattini alla scuola dell'infanzia.

Sono stati lette poesie intense, ricordati i valori della Resistenza, deposta la corona e cantato mentre le bandierine verdi bianche e rosse sventolavano nel cielo.

Grazie al Sindaco Franca Sapone per l'orazione, al vicesindaco Lina Pasca, agli insegnanti che trasmettono ogni giorno i valori della Pace, della Libertà e della Democrazia.

Bello pensare che tutti i bambini dell'Istituto Comprensivo di Pavone delle scuole di Banchette, dai 3 ai 14 anni abbiano vissuto un momento speciale di ricordo di chi per noi ha sacrificato la vita e di chi per noi ha lottato permettendoci di vivere in un mondo più libero.

Bello vedere insieme volti che indicano storie, provenienze e vite diverse con la purezza negli occhi che solo i bambini sanno avere.

Emozionante cantare Bella Ciao e sentire scorrere davanti a sè il passato, il presente e il futuro

Grazie ai bambini e ai ragazzi, perché sono i legami umani che rendono speciale il nostro lavoro

 

A breve gli articoli nella pagine delle sedi

 

La vicepreside

MPBorriello

L'ORIENTEERING STORICO CULTURALE IVREA E LA RESISTENZA PARTIGIANA

L’Orienteering Storico o Turistico Culturale è una modalità per unire la pratica della ”corsa orientamento” (disciplina sportiva regolata dalla FISO) alla conoscenza storica, culturale ed artistica del territorio urbano italiano.

I partecipanti ricevono una carta dettagliata del centro storico, sulla quale sono indicati dei luoghi ben precisi, dove recarsi in ordine numerico o in sequenza libera.

In corrispondenza di questi luoghi viene posizionato un segnale di controllo (lanterna con punzone) ed un cartello con riportato un quesito inerente il luogo stesso, la sua storia, un aspetto artistico, ecc..

Il concorrente deve rispondere scegliendo tra 3 risposte, punzonando su un cartellino che ha ricevuto in partenza.

Per poter rispondere è necessario conoscere il luogo, la sua storia e le sue caratteristiche tramite pannelli informativi, lapidi, osservazione diretta del territorio, informazioni ricevute in partenza (retro della carta), ecc.

La giuria di gara conteggia le risposte giuste ed il tempo impiegato, dando priorità alle prime per stilare una eventuale classifica della manifestazione.

Gli alunni dela scuola media Pertini di Banchette hanno ideato nel 2012 un percorso di ”Orienteering Storico Culturale” di 15 tappe con filo conduttore ”Ivrea e la Resistenza partigiana”; il percorso si sviluppa nel centro storico di Ivrea, con partenza da ”piazza maretta” e termine al "Parco delle Donne della Resistenza", presso lo Stadio della Canoa.

 
Gli alunni delle classi terze di Banchette e Pavone hanno ricordato il 25 aprile 2015 partecipando all’iniziativa dell’Orienteering Storico Culturale, Ivrea e la Resistenza Partigiana giovedì 23 scorso.
Utilizzando il metodo dell’orienteering hanno effettuato un percorso in cui si toccano vari punti storici della città di Ivrea, ed in particolare piazze e vie intitolate ai partigiani eporediesi. In ogni “tappa” i partecipanti hanno ricevuto delle informazioni sui vari partigiani e, stimolati da una domanda particolare a cui devono rispondere, ne hanno conosciuto la figura e la storia.
Nella pagina Scuola media di Banchette la classifica della giornata.
 
La Vicepreside
Maria Paola Borriello
 

CORSO DI FORMAZIONE: Strumenti per prevenire le difficoltà di apprendimento

Considerazioni e attività compensative su interventi che aiutino i docenti a prevenire l’incidenza delle difficoltà di apprendimento a fronte di problemi derivanti dalla vista/ postura.

 

In home nella sezione Didattica/Inclusione/BES sono disponibili i materiali dei corsi già svolti relativi alla scuola dell'ifanzia messi a disposizione dalla relatrice Vittoria Pelliccia

 

La vicepreside

Maria Paola Borriello

Mercoledì, 15 Aprile 2015 16:34

Iniziativa. La scatola del cibo condiviso

Pubblicato da

Ai genitori Ai bambini Ai docenti A tutto il personale 

“La scatola del cibo condiviso”

Iniziativa afferente al piano di lavoro di  Educazione Alimentare

Anche quest’anno  le scuole dell’Infanzia  del nostro Istituto Comprensivo aderiscono all’iniziativa “DonaCibo”, che sarà effettuata nella settimana dal 4 all’ 8 maggio 2015.

In tale periodo i bambini con le loro famiglie, i docenti e tutto il personale potranno aderire con un gesto semplice, come il portare al punto di raccolta della propria scuola anche un solo genere alimentare a lunga conservazione (pasta, riso, orzo, farro, mais, farina di frumento, farina bianca, verdura in scatola, sughi pronti, salse, olio aceto, sale, zucchero, miele, bottiglie d’ acqua, ecc.), a beneficio di persone e famiglie indigenti del nostro territorio. Si tratta di un gesto piccolo e molto semplice di solidarietà concreta, che porta in sé tuttavia un grande valore educativo alla condivisione e alla responsabilità.

La scatola riempita sarà consegnata dai bambini e dalle insegnanti alla Caritas di Ivrea, alla presenza del sindaco del paese della scuola dell’infanzia di appartenenza, per Banchette Franca Sapone, per Fiorano Laura Fogliato, per Pavone Alessandro Perenchio, per Samone il Commissario straordinario,  della Dirigente Scolastica Marzia Giulia Niccoli e della Vicepreside Maria Paola Borriello E dei rappresentanti della Caritas di Ivrea. 

Gli appuntamenti sono i seguenti:

- scuola dell’Infanzia di Pavone lunedì 11 maggio 2015, dalle ore 9,45 alle ore 10,30;

 

- scuola dell’Infanzia di Samone  lunedì 11 maggio 2015, dalle ore 10,45 alle ore 11,30.

 

- scuola dell’Infanzia di Banchette martedì 12 maggio 2015, dalle ore 9,45 alle ore 10,30;

 

- scuola dell’Infanzia di Fiorano martedì 12 maggio 2015, dalle ore 10,45 alle ore 11,30. 

L’iniziativa avrà una ricaduta educativa sul tema della fame nel mondo (Caritas per le Scuole dell’Infanzia di Banchette  e Pavone), sulla conoscenza ambientale e culturale dei Paesi dell’Africa, attraverso racconti di esperienze di coltivazione e allevamento (Centro migranti per le Scuole dell’Infanzia di Fiorano e Samone), il tutto arricchito da un ricettario dei piatti tipici. 

Augurandoci che l’iniziativa sia gradita e condivisa, vi ringraziamo per l’attenzione dedicata. 

La referente Enrica Defilippi

 

La Vicepreside Maria Paola Borriello

 

 

ALLEGATO

Il percorso didattico

 

 

Percorso “Donacibo”

 

DESTINATARI:I bambini di 3,4,5 anni delle Scuole dell’Infanzia di Banchette, Fiorano, Pavone e Samone

 

In occasione dell’ iniziativa  DONACIBO 2015, finalizzata alla promozione  del diritto al cibo, si propone un percorso trasversale al piano di lavoro annuale svolto  nei vari plessi.  

 

Il percorso ipotizzato prevede:

 

➢ OBIETTIVIa livello educativo, cognitivo, comportamentale e affettivo:

 

Acquisire la conoscenza del linguaggio simbolico delle organizzazioni umanitarie del nostro territorio (Caritas, Consorzio InRete, Centro Migranti, Centro missionario);

 

sensibilizzare i bambini alla solidarietà partendo dalla musica, canale privilegiato di conoscenza del mondo;

 

sperimentare la solidarietà in un’ottica trasversale (canti, filastrocche, slogan, lettura d’immaginerappresentazione grafico-pittorica e manipolativa), per portare i bambini alla consapevolezza del dono attraverso gesti e simboli condivisi, donando con gioia.

 

➢ METODOLOGIA, MEZZI E STRUMENTI:

 

Realizzazione a piccoli gruppi dei simboli delle organizzazioni umanitarie, personalizzati con materiale povero  per dare il  benvenutoa ogni rappresentanza;

 

apprendimento di canti, filastrocche di amicizia,  di educazione allacittadinanza e di educazione alimentare;

 

Conversazione guidata con produzione di rime, slogan inerenti all’iniziativa Donacibo preparazione delle domande per l’intervista,( al sindaco, alla Caritas,alla Dirigente scolastica e alla Vicepreside) (bambini di 5 anni);

 

allestimento dell’angolo Donacibo con i prodotti più significativi svolti durante il piano di lavoro annuale di educazione alimentare;

 

personalizzazione della scatola Donacibo con disegninerenti ai canti alle filastrocche che ricordano la solidarietà e con un cuore incastonato come coperchio che si apre e si chiude;

 

riempimento della scatola (i bambini potrebbero mettere il cibo nella scatola facendolo passare attraverso il cuore).

 

 
1. Ciao amico27° Zecchino d‘Oro www.filastrocche.it

 

2.Le tagliatelle di nonna Pina, Zecchino d‘Orowww.filastrocche.it

 

3. Aggiungi un posto a tavola,Johnny Dorelliwww. youtube

 

4La canzone della buona colazione,  Giunti Scuola

 

5. Buon appetito piatto pulito,Giunti Scuola

 

6. La ricetta perfetta,Giunti Scuola

 

7. Il buon cittadino,Piccoli Cittadini Crescono

 

8. Rispetta le regole,Piccoli Cittadini Crescono

 

9. Diritti e capricci, Mela Music

 

10. Un mondo di pace, Mela Music

 

11Dudulalà, Raffaella Carrà www. youtube

 

 
LA Colomba , Ed.Gulliver

 

Vorrei dare, Ed. Giunti Scuola

 

IL Pane,Ed. Giunti Scuola

 

Filastrocca del ben mangiare insieme,Ed. Giunti Scuola

 

I diritti dei bambini, Filastrocche.it

 

 

 

Martedì, 14 Aprile 2015 17:13

Linee guida cyberbullismo

Pubblicato da
Non più bulli e cyberbulli. Le nuove Linee guida 

"Parlare a tutti gli attori coinvolti: docenti, famiglie e, soprattutto, studenti. E’ l’obiettivo delle nuove Linee di orientamento per il contrasto al bullismo e al cyberbullismo del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca". (MIUR)

Allego il link delle nuove linee guida presentate il 13 aprile 2015 dal Ministro dell'Istruzione con preghiera di diffusione in tutte le scuole

 

 
Queste nuove frontiere del bullismo, dilagante e molto più pericoloso perché raggiunge una platea ampia e incalcolabile di utenti della rete, trova impreparati noi ma soprattutto i ragazzi che non ne comprendono la forza dirompente e le conseguenze, che possono essere devastanti soprattutto se attuate nei confronti di soggetti fragili e dunque a maggior ragione esposti.

 

La vicepreside

Maria Paola Borriello

 

Martedì, 14 Aprile 2015 17:06

Mediateca 3^ incontro Corso ICF

Pubblicato da

Si comunica che il 3° incontro del corso "I.C.F. dalla teoria alla pratica" organizzato dalla mediateca per l'inclusione dell'IstitutComprenvo di Pavone, con il prof. Remo UGHETTO si svolgerà il 28 aprile 2015 alle ore 15,30 presso la scuola media di Banchette.

La vicepreside

Maria Paola Borriello

 

giochimate

La storia dei "Campionati" è lunga: quella del 2014-15 è la ventinovesima edizione del mondo e la ventiduesima edizione organizzata in Italia (sempre dal Centro PRISTEM dell'Università "Bocconi").

 

Nel mondo sono più di 200.000 che si sfidano, negli stessi giorni e con gli stessi "giochi". Provengono da 4 continenti, da Francia, Italia, Tunisia, Marocco, Niger, Russia, Ucraina, Svizzera, Belgio, Polonia, Lussemburgo, Canada, ecc. In Italia, alla prima edizione, parteciparono poco più di 400 "giochisti"; gli iscritti all'edizione 2013-2014 sono stati quasi 50.000! 

Ecco gli esiti dei giochi matematici svoltisi sabato 21 marzo ’15

                           presso le OFFICINE H di Ivrea.

 



Complimenti per gli ottimi risultati ottenuti dagli studenti e grazie per la collaborazione ai docenti ed alle famiglie dei ragazzi.

Vi suggerisco di visitare il sito http://matematica.unibocconi.it  verso fine aprile e controllare i nominativi degli ammessi ufficiali alla fase finale nazionale di sabato 16 maggio a Milano.

Gli ammessi dovranno accertare, secondo il cognome e nome, sede, plesso, aula... e tutte le informazioni che troverete sul sito.

Ancora felicitazioni a tutti i ragazzi.

La referente prof. Olivia Dalmasso

 

 

Si pubblica di seguito l'elenco dei progetti svolti o tuttora in corso nell'Istituto, attivati con i contributi delle famiglie. Mancano in elenco i quattro spettacoli in inglese, in programma per le primarie, perché al momento si è svolto soltanto quello del 17 dicembre, per cui ancora non ci sono  gli importi precisi, che variano in base agli ingressi effettivi.

 

 

 



                 AREA AMMINISTRATORI

                 AREA DOCENTI-ATA                 

 

contatore visite

657593
oggioggi764
TOTALE VISITATORITOTALE VISITATORI657593