Lunedì, 17 Dicembre 2018 09:45

FLC: Cessazione dal servizio: esonero dall’incremento della speranza di vita stabilito per l’anno 2019 per insegnanti della scuola dell’infanzia e educatori degli asili nido. Proposta FLC ed INCA

Pubblicato da 

Cessazione dal servizio: esonero dall’incremento della speranza di vita stabilito per l’anno 2019 per insegnanti della scuola dell’infanzia e educatori degli asili nido. Proposta FLC ed INCA

La nota ministeriale 50647 del 16 novembre 2018 sulle cessazioni dal servizio del personale della scuola nulla dice sull’esonero dall’incremento dell’aspettativa di vita nel biennio 2019-2020 per le docenti della scuola dell’infanzia. Tale opportunità non è prevista infatti nelle istanze online, nonostante fosse contemplata nella legge di Bilancio per il 2018, all’art. 1, commi 147 e 148.

La norma prevede che possano essere esonerati, per il biennio 2019-2020, dall’incremento della speranza di vita (5 mesi) ai fini del conseguimento del diritto a pensione di vecchiaia e anticipata, le/gli insegnanti della scuola dell’infanzia e educatori degli asili nido che potranno continuare ad accedere alla pensione di vecchiaia a 66 anni e 7 mesi di età e alla pensione anticipata con 42 anni e 10 mesi di contributi gli uomini e 41 anni e 10 mesi le donne fino al 2020.

A fronte delle mancate risposte del MIUR, delle mancate circolari applicative dell’INPS, la FLC CGIL ha deciso, di comune accordo con l’INCA nazionale, di suggerire alle lavoratrici e ai lavoratori destinatari della norma, che intendono usufruire del beneficio a decorrere dal 1° settembre 2019, di esprimere la volontà di cessare dal servizio entro il termine previsto del 12 dicembre 2018.

A tale proposito abbiamo predisposto un fac-simile di domanda cartacea di cessazione dal servizio, che vi alleghiamo. La lavoratrice o il lavoratore dovranno provvedere alla consegna del modello cartaceo al Dirigente scolastico di riferimento e inviare copia, tramite raccomandata con ricevuta di ritorno, all’Ufficio Scolastico territoriale.

Ricordiamo alle lavoratrici e ai lavoratori interessati che si tratta di una iniziativa tesa a costringere il MIUR e l'INPS a prendere una decisione in merito ai lavoratori, come quelli dell'infanzia, impegnati in lavori considerati usuranti, e che la produzione della domanda in oggetto non implica automaticamente la possibilità di andare in pensione al 1 settembre 2019.

Per informazioni potete rivolgervi alla sede di Torino

0114347710

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 
 
 

 

 

 

Letto 12 volte Ultima modifica il Lunedì, 17 Dicembre 2018 09:56

                 AREA AMMINISTRATORI

                 AREA DOCENTI-ATA                 

 

contatore visite

470879
oggioggi350
TOTALE VISITATORITOTALE VISITATORI470879