Mercoledì, 21 Febbraio 2018 20:40

PROGETTO DIDEROT - caffè filosofico

Pubblicato da 
Vota questo articolo
(0 Voti)

In data 15 febbraio si è svolto nella classe 3B il dibattito da caffe filosofico intorno al tema Philia ed Eros, nell'ambito degli incontri del progetto Diderot, promossi dalla Fondazione CRT e coadiuvati dall’Università degli Studi di Torino. La linea "Caffè filosofico" si propone di diffondere le pratiche filosofiche nella scuola; partendo da una domanda o da un tema di discussione connesso con alcuni problemi fondamentali della riflessione filosofica etica o estetica, il divulgatore anima un vero e proprio dialogo filosofico in cui i partecipanti, “giocando” con i concetti presi in esame e senza bisogno di alcuna conoscenza preliminare della materia, imparano a filosofare insieme, interrogandosi e rispondendosi a vicenda in una dimensione aperta, relativamente ad alcuni paradigmi che continuano a determinare la complessità della nostra realtà.

L'argomento, liberamente scelto fra una rosa di proposte, ha permesso ai ragazzi di chiarirsi le idee in merito ad un tema particolarmente sentito in età adolescenziale, l'AMORE. I ragazzi, grazie agli stimoli offerti dalla filosofa, hanno argomentato sulle analogie e differenze tra amicizia ed amore; hanno espresso su dei fogli le loro idee, confrontandole poi alla lavagna. Hanno infine riflettuto su citazioni celebri, fra le quali: "si decide in fretta di essere amici, ma l'amicizia è un frutto che matura lentamente" (Aristotele)- "La donna va amata, non capita" (Oscar Wilde).

Il tema ha suscitato interesse a tal punto che in classe si respirava il desiderio d'amore e regnava il silenzio.

 

Le classi Seconde del nostro istituto hanno affrontato, nei due incontri del Caffè filosofico, il tema dell’immagine e dei preconcetti che nella nostra mente, essa può suscitare. La classe II A ha poi proseguito il tema con l’insegnante di Lettere soffermandosi su un aspetto particolare: come l’immagine della donna venga posta in modo irriguardoso nei Media, vedendo coi ragazzi il documentario Il corpo delle donne di Lorella Zanardo.

Nel secondo incontro si è toccato il tema della comunicazione, e la tutor ha indotto gli allievi scoprire quali sono i canali di comunicazione oltre la parola detta: la gestualità, l’intonazione della voce, l’espressione del viso. Si è trattato anche della comunicazione a distanza, confrontando lo scambio epistolare sostituito quasi del tutto -oggi- dal messaggio, dalla pagina condivisa di un social.

Letto 152 volte Ultima modifica il Giovedì, 21 Giugno 2018 13:24

                 AREA AMMINISTRATORI

                 AREA DOCENTI-ATA                 

 

contatore visite

512445
oggioggi62
TOTALE VISITATORITOTALE VISITATORI512445